Salute e sicurezza sul lavoro

AGENTI DI DISTRUZIONE

da Mark Nicholson

Marzo 2017

Perché la gestione delle infestazioni è
essenziale nello stoccaggio e nella logistica

Sappiamo tutti che una movimentazione scadente con un carrello elevatore potente può distruggere il valore di un intero pallet di merci. Come mette in guardia Mark Nicholson nell’articolo che segue, gli escrementi di un solo topo bastano per fare altrettanto.

Che si tratti di un escremento, una piuma, un pezzo di materiale di un nido o di un insetto, la prova di una contaminazione da agenti infestanti può comportare il rifiuto dei prodotti. Anche se non si tratta di prodotti alimentari e persino se ogni articolo è confezionato singolarmente, il cliente potrebbe rifiutare il carico se il container è contaminato.

Centri di trasmissione delle infestazioni

Magazzini, centri di distribuzione e la logistica e le operazioni di trasporto a essi associate sono in una difficile posizione quando si tratta di disinfestazione. Gli agenti infestanti possono entrare nella catena di fornitura dall’esterno attraverso una moltitudine di bacini o tramite il movimento di personale e visitatori.

E possono essere spediti da tutto il mondo. Una volta arrivati a destinazione, spesso troveranno le condizioni ideali in cui vivere e riprodursi. Potrebbero anche spostarsi per trovare il luogo nel vostro posto di lavoro che fornisce la temperatura e il riparo migliori. Potrebbero anche scoprire una serie di altre merci stoccate per nutrirsi e trovarvi riparo.

Potreste non avere mai avuto gravi problemi finora, ma dovreste intraprendere delle azioni preventive da subito. Un esperto in disinfestazione è in grado di prevedere e prevenire le infestazioni, risparmiandovi sgradevoli sorprese e molte spese. Cosa importante, la vostra strategia non
dovrebbe considerare solo il vostro sito, ma anche la possibilità di problemi di infestazione altrove nella vostra catena di fornitura che potrebbero influire su di voi.

Pest_content_images_750_1

I ratti e i topi sono in cima alla lista dei visitatori indesiderati nei magazzini.

Il costo di ignorare i rischi di infestazione

Ecco solo alcuni dei motivi per cui dovreste intraprendere delle azioni preventive per proteggere il vostro lavoro:

  • Normative sui prodotti alimentari sempre più severe e clienti sempre più esigenti, che rendono i prodotti contaminati invendibili
  • Perdita di reputazione, clienti e contratti
  • Richieste di risarcimento da aziende a cui avete trasmesso le infestazioni
  • Morale dei dipendenti: chi desidera stare in un luogo di lavoro infestato?
  • Diffusione di malattie tramite cibo o aria contaminata.
  • Lo sapevate che gli escrementi e le piume di un solo piccione possono portare e trasmettere più di 60 malattie?
  • Danni alla vostra proprietà provocati dal rosicchiamento e dallo scavo di buchi, i cavi elettrici sono particolarmenteamati dai roditori
  • Corrosione di strutture metalliche causata dagli escrementi di uccelli
  • Azioni penali per il mancato rispetto delle norme igieniche
  • Spesa per debellare le infestazioni, molto più elevata rispetto al costo delle misure preventive.

 

Pest_content_images_750_DU_5

Il controllo delle infestazioni e la legge

Se trattate prodotti o ingredienti alimentari, sia per consumo
umano sia animale, dovete rispettare la normativa UE.
I principi chiave sono stabiliti dal regolamento CE 178/2002
Principi e requisiti generali della legislazione alimentare e ogni paese ha poi i propri requisiti aggiuntivi.

Esiste anche una legislazione relativa alla diffusione di specie invasive estranee che potrebbero arrecare danni alla salute dell’uomo, ai raccolti o ad altre aree economiche, oppure all’equilibrio della natura. Il regolamento UE 2016/1141 elenca le specie al momento oggetto di preoccupazione.

Inoltre, l’UE ha delle norme sull’uso di pesticidi e di altri metodi di disinfestazione. Invece di provare a fare da sé, è megliorivolgersi a un buon disinfestatore che conosce la legge.

 

Come tenere sotto controllo le infestazioni

La prima cosa che dovreste fare è incaricare un disinfestatore professionista di eseguire un’indagine sul vostro sito, registrare le infestazioni esistenti, identificare i rischi e predisporre un monitoraggio regolare. Ecco alcune azioni che potete intraprendere consultandovi con uno specialista:

  • Mantenere chiusi il più possibile tutti i potenziali punti di
    entrata di agenti infestanti, inclusi banchine di caricamento
    e altre porte, veicoli parcheggiati e accessi pedonali
  • Installare delle barriere, come porte ben sigillate e
    autorichiudenti, zanzariere e lame d’aria
    Installare strumenti di pest proofing, come reti antiintrusione
    per piccioni
  • Mantenere una zona di esclusione da infestazione intorno
    al perimetro del vostro sito, rimuovendo una striscia di
    vegetazione che potrebbe fungere da rifugio e, se necessario,
    richiederne il monitoraggio da parte del vostro disinfestatore
  • Mantenere i vostri locali in ordine e puliti, incluse le
    cucine, e assicurarsi che gli imballi del cibo destinati al
    riciclo siano chiusi in un contenitore per evitare di attrarre
    animali infestanti
  • Eliminare qualsiasi fonte di cibo, acqua o riparo per ratti
    e topi, incluso l’accesso a spazi all’interno di pareti, tetti e
    condotte di ventilazione, e ricordate che alcuni di questi
    animali possono utilizzare tubi verticali per raggiungere i
    posti più in alto
  • Progettare la disposizione delle scaffalature e dello stoccaggio
    in modo da includere un corridoio di ispezione fra i prodotti e
    la parete, per aiutare il monitoraggio delle infestazioni
    Assicurarsi che lo staff sappia come riconoscere i segni
    dell’infestazione e sia consapevole di cosa dovrebbe
    attivare una richiesta di disinfestazione
  • Ispezionare ogni spedizione in arrivo per verificare che non ci
    siano segni di rosicchiamento, materiale strappato e polvere
    Separare tipi diversi di prodotto per evitare la
    contaminazione incrociata
  • Ruotare lo stock, per dare meno tempo agli agenti
    infestanti di insediarsi e, ogni volta che un’area è vuota,
    cogliere l’opportunità per ispezionarla e pulirla
  • Pulire regolarmente camion, container e altre strutture di
    trasporto e assicurarsi che le aree in cui sono parcheggiati
    o conservati siano mantenuti privi di infestazioni
  • Pensare all’intera catena di fornitura e non solo a vostri
    locali: i vostri fornitori potrebbero mettervi a rischio?
  • Mantenere dei registri su osservazioni di infestazioni,
    insorgenze e azioni intraprese; essi saranno utili al
    disinfestatore nell’elaborazione delle strategie
Pest_content_images_750_3

Gli escrementi di un solo topo possono distruggere il valore del prodotto come una collisione con un carrello elevatore a tutta velocità.

Pest_content_images_750_2

La moderna gestione delle infestazioni è molto più evoluta di questo.

Che cosa può aggiungere il disinfestatore

A parte la grande conoscenza e l’esperienza in materia, su cui può basarsi una strategia di prevenzione conveniente per i vostri locali, lo specialista ha accesso alle tecniche di controllo più aggiornate.

Dovreste veramente lasciare trappole, esche velenose, affumicatura o l’uso di sostanze chimiche al professionista. Le moderne tecnologie includono cose come rumori e odori deterrenti, regolatori di crescita e rilevatori di feromoni degli insetti, nonché esche automatiche. Esistono anche sistemi online per aiutare a mantenere i registri e a garantireun’azione rapida quando serve.

Idealmente, il disinfestatore dovrebbe usare un approccio di gestione integrata dell’infestazione (IPM). Tale gestione prevede l’unione di metodi fisici, chimici e biologici per tenere sotto controllo le infestazioni, in modo economico e con un impiego minimo di pesticidi.

Pest_content_images_750_4

Gli agenti infestanti possono trovare molte entrate nella vostra catena di fornitura.

Scegliere un disinfestatore

Nel Regno Unito potete rivolgervi ai membri della British Pest Control Association – www.bpca.org.uk – perché sono obbligati a soddisfare una serie di criteri qualitativi. È stato emanato da poco tempo uno standard europeo sui servizi di gestione delle infestazioni, l’EN 16636, e ora varie aziende hanno ottenuto questa certificazione.

Print